fbpx

Il Governo Australiano  ha annunciato la scorsa settimana diversi cambiamenti relativi al programma Working Holiday Maker Visa. 

Queste modifiche interesseranno sia il visto 417 , richiesto dai cittadini Italiani e dei seguenti paesi:

 Belgio, Canada, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Hong Kong, Irlanda, Giappone, Corea, Malta, Olanda, Norvegia, Svezia, Taiwan, Gran Bretagna

 sia  il visto 462 richiesto invece, dai cittadini dei seguenti paesi:

Argentina, Austria, Cile, Cina, Cecoslovacchia, Czech Republic, Ungheria, Indonesia, Israele, Lussemburgo, Malesia, Peru’, Polonia, Portogallo, San Marino, Singapore, Slovenia, Spagna, Tailandia, Turchia, Uruguay, Stati Uniti d’America, Vietnam.

Analizziamo nel dettaglio questi cambiamenti:

  • Dal 1 Novembre 2018, il limite di eta’ per richiedere il visto 417 per i cittadini Irlandesi e Canadesi aumentera’ dai 30 anni attuali ai 35 anni. Sul sito del dipartimento si specifica inoltre, che anche qualora il  richiedente  il visto abbia gia’ compiuto 35 anni alla richiesta, e compia poi 36 anni nell’attesa della risposta, il Dipartimento puo’ comunque decidere di rilasciare il visto. Il Ministro dell’Immigrazione Peter Dutton ha inoltre chiarito che  “sia il Canada che l’Irlanda hanno fatto parte del programma Australia’s Working Holiday Maker dal suo inizio, ossia dal 1975 e per questo motivo saranno i primi paesi ad usufruire di questa estensione di eta’ “. Notiamo che al momento non ci sono ulteriori chiarificazioni riguardo i prossimi paesi che potranno usufruire di questa agevolazione, pertanto il limite per i cittadini italiani rimane confermato ai 30 anni.
  • Dal 5 Novembre 2018 i cambiamenti saranno i seguenti:
  1. Coloro che hanno un visto 462 potranno lavorare nei settori agrari (plant and animal cultivation) in ulteriori zone regionali dell’Australia. Queste zone comprenderanno anche aree del NSW, QLD, Vic e  WA. Al momento solo zone del Northern Australia  erano incluse nel programma. I codici di avviamento postale per identificare le nuove zone regionali verranno pubblicati sul sito del Dipartimento.
  1. Coloro che hanno un visto 462  o 417 potranno ora lavorare per lo stesso datore di lavoro nel settore agrario fino a 12 mesi (Agricultural employer- Plant And Animal Cultivation). Questo periodo e’ aumentato dagli originari 6 mesi. 
  1. Possibilita’ di un terzo anno di visto sia per il 462 che per il  417 per coloro che, dopo il  1 Luglio 2019, abbiano fatto almeno 6 mesi di determinati lavori – specified work (plant and animal cultivation, fishing and pearling,tree farming and felling,tourism and hospitality) nelle zone regionali durante il loro secondo anno di visto. Questo vuol dire che a partire dal prossimo anno coloro in possesso di un secondo visto rispettando determinate condizioni potranno richiederne un terzo.

Questi cambiamenti permetteranno ai titolari di visti 462/417 di estendere il loro soggiorno in Australia lavorando in determinati settori agricoli e in determinate zone regionali.

Per informazioni piu’ dettagliate contattatemi su comandini.alessia@gmail.com per prenotare una consulenza personalizzata.

Avv. Alessia Comandini (MARN 1684766)